martedì 19 giugno 2018

*Review Tour* LA CASA DELLE FARFALLE di Silvia Montemurro


Buon giorno Jane's Reader eccomi a raccontarvi di una storia che mi ha rapito il cuore sin dalla prima pagina, eccomi a raccontarvi di una storia che se non ci fosse dovrebbero inventarla perchè la sua dolcezza riesce a sfiorare le corde dell'anima, proprio come il battito d'ali di una farfalla che passandoti accanto ti regala quel pizzico di magia e mistero che porta con se... mettetevi comodi per leggere questa mia recensione



Questa è la storia di tre generazioni di donne, raccontata tramite i ricordi di Lucrezia attraverso il suo diario lasciato alla nipote Anita. E' da quest'ultima che il passato di Lucrezia viene a galla, insieme ai suoi misteri, al suo dolore, al suo unico e vero amore. 
Anita è una giovane biologa, trasferitasi in Germania per insegnare, tutto sembra procedere per il meglio, la sua vita naviga in acque tranquille e limpide fino a quando qualcosa distrugge il suo equilibrio fisico e mentale, così scappa da quella vita che non le appartiene più, rifugiandosi nell'unico luogo dove è sicura può trovare la pace che sta cercando: la Villa delle Farfalle. E' questo il nome della casa dove Lucrezia, sua nonna, è nata e cresciuta. La villa, con la sua maestosità sembra risucchiare Anita, pronta a svelare tutti i segreti che le sue camere hanno tenuto celato per tanti, troppi anni. In questo paesino vicino a Como, Anita ha l'appoggio di Margherita, sua mamma, rimasta ormai vedova e rifugiatasi anche lei nell'enorme villa appartenuta alla sua famiglia da generazioni; il sostegno di Zia Maria, una vecchia amica d'infanzia di Lucrezia; ed è proprio in questo paesino che Anita incontrerà Yoko, una bambina dalla voce bellissima e dai tratti orientali. 
Ma cosa lega le tre donne a questa bambina, e perchè Margherita e Maria vogliono che Anita si tenga a debita distanza da quella bambina che sembra incutere timore nelle due donne? 

"Si torna sempre dove i ricordi più belli somigliano al volo di mille farfalle bianche"

Solo Lucrezia può rispondere a questa domanda, ma lei ormai è volata in cielo, proprio come una delle sue bellissime e amatissime farfalle, così Anita non potrà fare altro che violare la privacy della nonna attraverso le pagine del suo diario, un diario che racconta di un amore unico e inimitabile, che racconta di dolori, sconfitte, distruzione e guerra, ma anche di rinascita. 
Solo attraverso i ricordi di Lucrezia, la nipote potrà ricostruire il suo passato tormentato, e ritrovare la pace che ormai credeva di aver perso. 
La nonna lascia ad Anita un compito importante dopo la sua morte: ricostruire il suo amato farfallario, perchè solo lei possiede la passione adatta a compiere questo lavoro. Ed è proprio in questo farfallario che si svolge il fulcro della storia narrata da Lucrezia, e proprio grazie a questo compito lasciato in eredità Anita riuscirà a trovare la forza per amare ancora, con l'aiuto di un giovane uomo dagli occhi azzurri capace di sfiorare il cuore gelido di Anita, proprio come il battito d'ali di una farfalla. 

"Godi ogni ora della tua vita, perchè non sei eterna. Godi ogni istante, perchè per quanto tu ti senta grande, sei come una farfalla: di passaggio."

Questa meravigliosa e straordinaria storia è riuscita a toccarmi il cuore, insediarsi tra le pieghe della mia anima e cimentarsi dentro di me come non era mai successo con nessun'altro romanzo. Mi sono commossa sin dalla prima pagina, ed è stato un susseguirsi di emozioni forti ad ogni pagina successiva. Suggestivo come pochi, indimenticabile come nessuno. 
Silvia Montemurro attraverso le sue farfalle ci trasporta nella vita di tre generazioni di donne, ognuna legata all'altra dal filo indissolubile del destino e ci narra non una, ma ben tre straordinarie storie d'amore. In questo romanzo non è solo presente l'amore tra uomo e donna, ma anche tra madre e figlia e nonna e nipote. Un amore che supera le barriere del tempo e dello spazio e che non è contrassegnato da legami familiari, perchè non serbe una linea di sangue per amare una persona ed è questo che Silvia attraverso le sue donne ci insegna in questo romanzo delicato e intriso di mistero, paure e violenza, ma che ci racconta anche di come un bruco rinasce, tramutandosi una meravigliosa farfalla.

"Sono libera, si disse, sono come una farfalla in un cielo pieno di stelle. 
"Apri le braccia" le disse Filippo dopo un po', "Apri le braccia e vola!"

Ho amato particolarmente l'inizio di ogni capitolo con una specie diversa di farfalla, seguita dalla caratteristica di quella determinata specie. Ho amato questo libro, punto. 

Candidato a miglior lettura 2018

Alla prossima lettura





lunedì 18 giugno 2018

*Cover Reveal* IL PARADIGMA DELL'AMORE di Giada Castigli


Curiosi di scoprire un nuovo romanzo che parla d'amore.... e non solo???? 
Ecco per voi svelata cover e trama del nuovo romanzo di Giada Castigli: 
IL PARADIGMA DELL'AMORE

TITOLO: Il paradigma dell’amore (vol.1)
AUTORE: Giada Castigli
EDITORE: Self publishing
SERIE: Il paradigma dell’amore
PROGETTO GRAFICO: Catnip Design
DATA PUBBLICAZIONE: 20 giugno 2018
GENERE: Romance
PAGINE: 241
FORMATO: digitale (euro 2,99) cartaceo (euro 12,99) 
Disponibile per Kindle Unlimited

Questo libro fa parte della serie “Il paradigma dell’amore” ed è il primo libro della trilogia.



Per le sue amiche Giuditta è la mantide religiosa delle relazioni: si lascia sedurre, fa finta di amare e poi fugge via, il più lontano possibile da qualsiasi turbamento che possa minare il suo impeccabile autocontrollo.
Per tutti i suoi amici Gabriel Sala è un seduttore seriale, calcolatore ed egoista.
Sotto il cielo di Milano, all’incrocio di un semaforo, Giuditta e Gabriel si guarderanno per la prima volta e nulla sarà più lo stesso. Gabriel proverà a diventare l’uomo che non è mai stato, ma la vita lo costringerà ad affrontare una perdita alla quale non era preparato. Giuditta scoprirà che in amore non esistono regole e chi ama di più, spesso, è destinato a soccombere.


Di cos’è fatto l’amore?
Di niente. Ci si innamora, senza sapere di cosa. Ci si innamora e basta.
Che cosa ami di Gabriel, Giuditta?
Non lo so.
Si può essere innamorati di niente? Sì.
Io sono innamorata di niente, perché in lui non c’è niente, a parte un corpo aggraziato, a parte una voce in grado di scuotermi l’anima. Lui mi seduce, mi bacia, mi trattiene sotto le sue lenzuola e poi mi lascia andare.


La serie è composta da

1# Il paradigma dell’amore
2# L’abbraccio (in uscita il 9 luglio 2018)
3# L’attesa

L’AUTRICE

Giada Castigli, classe 1984, nasce ad Anagni, un piccolo paese alle porte di Roma. Dopo il diploma classico prosegue gli studi universitari iscrivendosi alla facoltà di Scienze farmaceutiche applicate. 
Ora fa la mamma a tempo pieno e la scrittrice part-time. Fino a qualche anno fa non avrebbe mai pensato di poter pubblicare un libro, di certo la scrittura non rientrava tra le sue priorità. Poi, di colpo, è avvenuto lo scontro tra la vita da neomamma e la miriade di idee che le scoppiettavano in testa. 
Nel marzo 2014 nasce la storia di Giuditta e per l’autrice inizia un viaggio meraviglioso, animato da personaggi immaginari che hanno riempito le sue nottate insonni. 


*Cover Reveal* UN AMORE PER RICOMINCIARE di Valentina Nazio


Eccoci con un nuovo Cover Reveal... questa volta come protagonista il nuovo romanzo di VALENTINA NAZIO ... eh si, avete capito benissimo! 
La nostra amata autrice Self che ci ha fatto perdere il cuore con il romanzo CON GLI OCCHI DEL CUORE 
ritorna per raccontarci una nuova straordinaria storia... quindi... 
SAVE THE DATE

... 
vi lascio la sinossi, giusto per stuzzicare un po' la vostra curiosità... 


Un tempo era diverso. Ero un uomo appassionato, che lottava per la patria. Ero un amico fedele, onoravo la vita, servivo l’esercito. Poi un’immensa tragedia ha stravolto tutta la mia esistenza e sono diventato un altro.L’uomo per bene ha lasciato spazio al freddo e spietato calcolatore e tutta la mia vita è cambiata. Mi sono rifugiato a Salt Lake City per scappare al dolore e nascondermi e mai avrei immaginato che proprio lì, due occhi chiarissimi e un corpo da favola avrebbero sconvolto tutto il mio mondo.Perché lei è luce e io sono la tenebra più nera. Perché sono pericoloso e macchierò la sua purezza con la mia oscurità. Eppure la voglio come non ho mai voluto altro al mondo…ma cosa succederebbe se proprio lei mi insegnasse a restare invece che fuggire?

La mia vita score su un chiaro binario prestabilito e ho tutto: una fantastica migliore amica, l’amore del mio meraviglioso ragazzo Dean e il lavoro più affine a me, che mi aiuta a salvare le persone. Questo finché una terribile tragedia non si abbatte su di noi e io devo cambiare. La mia luce si spegne, perché la vita della mia migliore amica Annie è in pericolo e io devo fare di tutto per starle accanto. A Salt Lake City combatteremo insieme, solo che ancora non so che in riva alle acque salate di quell’immenso lago incontrerò un ragazzo capace di scavare nella mia anima e attrarmi. Un uomo misterioso e incredibile, che mi aiuterà a superare me stessa e il dolore che mi attraverserà. Però non so niente di lui, e qualcosa mi dice che le cose potrebbero precipitare…

Lei è la luce e lui l’ombra, lei è come un angelo mentre lui assomiglia a un demone nero. Insieme si cureranno le ferite, nonostante un terribile segreto rischi di compromettere ogni cosa. Tra dolore, speranze, amore e perdite, due anime tormentate, affini e destinate, due cuori che sanguinano allo stesso modo, forse si troveranno…


*Cover Reveal* INSIEME POSSIAMO VOLARE di Lucy K.T.

venerdì 15 giugno 2018

*Review Party* The Slayer di Daniela Bellisano


Buona sera miei cari lettori, con un po' di ritardo vi presento il review party al quale abbiamo partecipato con piacere e che ha lasciato la mia fidata collaboratrice Giusy con il fiato sospeso... siete pronti a scoprire la sua opinione

In una cittadina del Minnesota, perennemente coperta da scure nubi, abita una ragazza solare a cui non è permesso uscire di casa senza la sua migliore amica a farle da scorta. Dana, un giorno, stanca di sentirsi in gabbia, scappa di casa iniziando così il suo viaggio on the road per gli Stati Uniti. Assisterà a eventi che non riuscirà a spiegarsi, come l’omicidio dei due autisti del pullman su una strada desolata nei pressi di Savannah. È proprio in quest’ultima città che Dana deciderà di fermarsi per indagare, a modo suo, sugli omicidi e le scomparse che sembrano essere all’ordine del giorno in quest’antica città. Tra strani incontri, portali magici, scomparse e omicidi, Dana incontrerà due ragazzi che le cambieranno la vita per sempre portandola a conoscenza di un mondo di cui scoprirà fare parte da sempre. Amori, gelosie, incomprensioni, segreti e nuove dimensioni: Dana dovrà affrontare una realtà che non si sarebbe mai immaginata e cadere a pezzi sarà inevitabile.

"Si amarono a lungo, con passione e amore esplorandosi a vicenda e fondendosi  l’uno con l’altra come entrambi avevano sempre sognato fin dal loro primo incontro, fin da quando quel lontano giorno di qualche mese prima dana era scesa dal pulllman e aveva incrociato quegli occhi verdi che gia allora l’avevano conquistata. "

Buona sera a tutti cari lettori, poche ore fa ho terminato questo romanzo ebbene devo dirvi che rimarrete letteralmente stregati… partiamo dall’inizio… la protagonista la nostra brillante, bellissima, e intelligente Dana è una normale ragazza, vive in una piccola cittadina del Minnesota Storn Town e come tutte le sue coetanee ha una vita normale, una famiglia che le vuole bene,  una vita serena, una migliore amica che l’adora e che è da sempre la sua ombra… ma Dana non riesce più a vivere così, decide di scappare, deve ritrovare se stessa, capire cosa vuole dalla vita e che posto ha nel mondo… ma nel viaggio verso questa  voglia di evadere succederanno cose strane… cose che la porteranno a scoprire l’universo sovrannaturale di cui non avrebbe mai creduto l’esistenza… un universo fatto da demoni e sterminatori, da streghe e stregoni.. quando arriva a Savannah non sapeva che la sua vita  si sarebbe trasformata, soprattutto dopo aver incontrato loro… gli sterminatori, un gruppo di ragazzi che vivono nella stessa casa e che hanno il compito di eliminare tutti i demoni… essi più che un gruppo sono una famiglia.. c’è Max un omone grande e gosso con le treccine sul pizzetto… Max è per tutti loro un padre, una guida, una via di fuga.. Max da sempre aiuta ragazzi come loro a scoprire la loro vera natura ed aiutarli.. Diane è una strega molto intelligente ma pessima cuoca… ama tutti i ragazzi come fossero figli suoi… poi c’è Selene, lei è quella che all’inizio la trattata peggio di tutti, ma solo perché non conosceva Dana, una volta conosciute meglio hanno scoperto di essere inseparabili.. passiamo a Ayla la strega sterminatrice, con capelli sempre colorati e una malattia che non le permette di vivere una vita come le persone normali… e infine ma non meno importanti abbiamo Drew un ragazzo alto e bello con gli occhi di un blu intenso… e un carattere simpatico e molto dolce e poi c’è Ian … avete presente il  Damon salvatore di The vampire Diares? Bene io me lo immagino proprio così … bello e dannato capelli corvini, occhi verdi, fisico prestante sguardo da duro… insomma un mix che farebbe impazzire ogni ragazza… ed infatti Dana per quanto cercherà di non farlo verrà sempre più attratta da quel misterioso e bellissimo stermianatore… Dana dovrà darsi da fare un grande destino l’attende e tutti puntano su di lei… ma cosa succede se la tua vita dalla mattina alla sera viene stravolta? Se tutto quello che credi normale è tutto finzione? Dana avrà molte prove da superare… ci saranno litigi, gelosie, amori, preoccupazioni e forze demoniache che tenteranno di far vacillare i nostri eroi.. ma  non hanno ancora fatto i conti con Lei…  la scrittura di Daniela Bellisano mi cattura ogni volta, avevo già letto un altro suo romanzo è come al solito non ne sono stata per niente delusa, la scrittura è leggera in modo da trasportati nel mondo di Dana, la storia ci avvolgerà come un manto e ci porterà  a sognare ancora.. le avventure di Dana e dei suoi amici ci porteranno a scoprire un mondo tutto nuovo e completamente diverso dal nostro.. complimenti a Daniela Bellisano i tuoi romanzi mi fanno ancora sognare e non vedo l’ora di poter continuare a leggere le sue opere… 

Alla prossima lettura






*Blogtour + Giveaway* LA RUBRICA DEI CUORI INFRANTI di Paoletta Maizza


Buon giorno splendidi lettori, eccomi oggi a presentarvi l'ultima tappa del Blogtour che vede come protagonista il romanzo di Paoletta Maizza: LA RUBRICA DEI CUORI INFRANTI... 
La tappa che ospito oggi vi piacerà sicuramente, perchè è IL GIVEAWAY!!!! 
Esatto! Avete capito benissimo.... La nostra carissima autrice metta a disposizione per voi una copia digitale del romanzo + una cartacea per due fortunati vincitori <3 

Attenzione però... perchè ci sono poche e semplici regole da seguire.... 

1) seguire la pagina dell'autrice: Paoletta Maizza autrice

2) essere follower dei blog partecipanti al blogtour :

3) Commentare questa tappa con #dearcandy cosa vorresti dire a Candy riguardo all'amore? 

Parteciperanno al Giveaway tutti coloro che commenteranno: attenzione a seguire bene le tappe! 
Il giveaway terminerà lunedì 18 giugno!
Buona fortuna a tutti! 




mercoledì 13 giugno 2018

*Blogtour* A SHARED DREAM di Ilaria Militello: INTERVISTA ALL'AUTRICE


Buon pomeriggio lettori
oggi per voi ospitiamo l'autrice Ilaria Militello che ha risposto alla mia intervista e ci ha permesso di entrare così nel mondo di A shared Dream il suo romanzo edito da Collana Floreale..

The library of Jane intervista l’autrice: ILARIA MILITELLO


Ciao Ilaria e benvenuta nel mio piccolo spazietto virtuale.
1) Come e quando nasce la tua passione per la scrittura?
La mia passione è nata molti anni fa, avevo 13 anni quando capii che da grande avrei voluto fare la scrittrice, volevo condividere le mie storie con altre persone, volevo che sognassero come lo facevo io quando leggevo un libro ma solo dieci anni dopo ho iniziato a scrivere il mio primo libro che in realtà avrebbe dovuto essere solo un racconto, alla fine è diventata una saga.
2) C’è qualcuno che ti ha incoraggiata a intraprendere questa strada?
La mia famiglia e le mie amiche, sono sempre state le prime a credere in me, un grazie speciale poi lo riservo sempre alla mia carissima amica Serena Tristini lei è quella che da sempre mi dà forza e sostegno, mi sprona e mi fa anche ragionare. Mi capisce meglio di chiunque altro, spesso anche meglio di me stessa, si entusiasma per ogni mia idea, per ogni mio progetto ed è lei la prima a leggere le mie storie.
3) Autrice self publish e con casa editrice: pregi e difetti dell’uno e dell’altra?
Diciamo che c'è il pro e il contro in entrambe. L'autrice self può far uscire il suo libro quando e come preferisce e può promuoverlo come meglio lei crede. Decide completamente ogni cosa e questo è un grande vantaggio, inoltre le royalties sono totalmente sue ma lo svantaggio è che non hai aiuto e appoggio da nessuno, il lavoro di promozione è completamente sulle tue spalle e se da una parte è un vantaggio, se hai poco tempo per dedicarti ad essa è un grande svantaggio, io essendo una mamma e una moglie ho sempre poco tempo e scrivo nei ritagli di tempo, che alcune volte devo dedicare anche alla promozione dei romanzi, con una casa editrice hai un supporto dietro, possono promuovere loro il tuo romanzo e possono alle volte raggiungere più blog o anche giornali locali, lo svantaggio è che la decisione sulla pubblicazione spetta a loro.
Non saprei dire se è meglio essere un'autrice self oppure no, ma quello che posso dire è che bisogna scegliere bene con chi pubblicare, leggere bene il contratto prima di firmare e informarsi in giro perché purtroppo ci sono editori poco seri.
4) Rapporto con i social: quanto sono importanti per sponsorizzare i propri romanzi?
Al giorno d'oggi i social sono molto importanti e sono un grande aiuto, puoi raggiungere molte persone e non sei obbligato a fare presentazioni del tuo romanzo spostandoti in giro per il paese. Non bisogna però diventare matti e non bisogna abbattersi se non riceviamo abbastanza mi piace perché altrimenti così non va bene, purtroppo ve lo dico per esperienza, io ero diventata malata e se i miei post non venivano considerati mi abbattevo, ero arrivata a un punto che passavo quel poco tempo che avevo sempre sui social alla ricerca di mi piace e ho perso la voglia di scrivere, mi sono dovuta poi fermare e prendere una pausa, oggi la prendo con più leggerezza, io scrivo perché amo farlo e se sono solo in due a leggere le mie storie va bene così, scrivo più serenamente e vivo meglio.
5) Chi è Ilaria al di fuori del mondo letterario?
Ilaria è una mamma prima di tutto che si occupa dei suoi due più grandi amori della vita. Ho una bellissima principessa di otto anni e un favoloso principino di sette mesi che mi occupano gran parte del tempo, poi mi dedico alla casa e a mio marito.
Mi piace leggere, andare a spasso con i miei bimbi, guardare film e documentari, amo tantissimo il canale Focus.
6) Un romanzo di un’altra autrice che ti è rimasto nel cuore?
I romanzi che mi sono rimasti nel cuore sono tanti e sceglierne uno è davvero difficile, ho due romanzi che amo particolarmente, uno è Romeo e Giulietta di Shakespeare, penso sia la storia più bella di tutti i tempi, l'adoro e un altro è Il Delfino di Sergio Bambarén, è la storia di Daniel un delfino che sogna di superare la laguna e tuffarsi nelle onde. Questo romanzo mi ha insegnato a credere nei sogni perché anche se impossibili possono davvero diventare realtà se lo si vuole veramente, basta avere il coraggio di provarci.
7) Un tuo romanzo, invece, a cui tieni particolarmente?
Il romanzo che in assoluto resterà il mio preferito è Love Vampire, è con questo romanzo che ho avuto l'esordio e anche se le cose non sono andate bene come speravo non fa nulla, è comunque stato il mio primo libro, dentro c'è tutta me stessa, ci sono i miei sogni, ciò che sono e quello che vorrei essere, spero un giorno possa avere la sua rivincita.
8) Parliamo di “A shared dream”: perché la scelta di questo titolo?
A shared dream significa “un sogno condiviso”, ho scelto questo titolo perché entrambi i personaggi hanno un sogno, quello dell'amore, l'amore quello vero, quello che fa sognare, per questo ho deciso di intitolarlo così, inoltre è anche il titolo della canzone che Erika sceglie di ballare, A Shared Dream degli U-Kiss, una canzone dolcissima che amo moltissimo.
9) Quanto è importante la realizzazione della cover per un romanzo?
Io penso sia molto importante, la cover è la prima cosa che un lettore guarda e poi legge la trama è la prima cosa che si nota, io stessa molte volte guardo le cover e se ne vengo attratta leggo la trama. Credo che cover e titolo sono importanti perché sono le prima cose che uno vede, anche quando siamo in libreria, passiamo fra gli scaffali e guardiamo le copertine, leggiamo i titoli e solo se attirati lo apriamo per leggere la trama.

10) Hai trovato delle difficoltà durante la stesura di questo romanzo?
No, non ho trovato particolari difficoltà, di solito quando sento una storia dentro scrivo senza rendermene conto, sono talmente presa che molte volte faccio difficoltà a smettere di scrivere. Ho la storia ben chiara in mente, come voglio farla evolvere e come concluderla, gli avvenimenti si susseguono da soli, è come se prendesse vita.
11) Quale personaggio di “A shared dream” è più simile a te e quale invece non ti somiglia per niente?
Come in ogni romanzo che scrivo ogni personaggio ha sempre un pezzettino di me, anche solo piccoli particolari. Erika è una sognatrice, proprio come me e Kevin è dolce e con la voglia di amare, altre mie caratteristiche. Entrambi hanno qualcosa di mio, quella che mi assomiglia sicuramente meno di tutti è l'amica di Erika, Ji-min, lei è una persona combattiva, sicura di sé e che sprona Erika a non mollare, io non sono proprio così, direi che lei assomiglia molto di più alla mia amica Serena.
12) Se dovessi cancellare dal romanzo un personaggio (anche secondario), chi cancelleresti?
Chi potrei cancellare? Credo nessuno perché ognuno, anche se secondario fa la sua parte, sono tutti importanti per lo svolgimento e non mi pento mai di creare qualche personaggio, per quanto esso può essere cattivo e rendere complicata la storia.
13) Come è stata la tua esperienza con la collana floreale?
La mia esperienza è stata molto positiva, Flora è in gamba e lavora con serietà, si impegna molto e con me è stata davvero paziente, anche quando ho mollato e sono sparita, lei ha capito e ha continuato a credere in me, fin dal primo momento. La ringrazio per questo, lei è stata una dei pochi editori che ha unito le parole ai fatti e che ha creduto in ogni mia storia.
14) C’è un genere letterario in cui non ti sei ancora cimentata e che vorresti provare a scrivere?
Domanda che capita nel momento giusto direi, da tempo in fatti vorrei cimentarmi nel scrivere un Thriller, mi sto appassionando a questo genere ma prima devo studiarli ancora bene per poterne scrivere uno, hanno uno svolgimento complesso e deve essere ben studiata come trama, bisogna saper creare la giusta suspence e non svelare troppo nel corso della storia.
15) Al contrario, quale genere letterario non scriveresti mai?
Il genere che ho sempre detto che non voglio scrivere è l'horror, non mi piace, nemmeno i film di questo genere mi appassionano, anzi alcuni li trovo anche troppo esagerati, sono eccessivi e sono sicura al cento per cento che sarà uno dei generi in cui non mi cimenterò mai.
16) Descrivi i personaggi di “A shared dream” con tre aggettivi
I personaggi del romanzo sono dei sognatori, degli amanti dell'amore e pieni di voglia di vivere.
Ho voluto dare loro la voglia di poter realizzare i loro sogni e vivere una vita piena d'amore, sono aggettivi che in ogni mio romanzo si possono trovare perchè sono gli stessi aggettivi che mi rispecchiano.
17) Cosa non può mai mancare in un tuo romanzo e cosa invece non ci sarà mai?
L'amore. Questo è un elemento che nei miei romanzi non faccio mai mancare, anche quando scrivo un fantasy c'è sempre una storia d'amore, penso che senza l'amore non si possa vivere, ognuno di noi ama, in modo diverso e cose diverse, ma tutti amiamo.
18) Se potessi trascorrere una giornata con uno scrittore (o scrittrice) presente o passata, con chi la passeresti?
Vorrei incontrare e poter parlare faccia a faccia con Cinzia Giorgio, è una bravissima scrittrice della Newton Compton. Mi piace la sua scrittura e la sua semplicità, grazie a Instagram ho avuto la possibilità di conoscerla almeno un pochino ed è una persona semplice e molto gentile.
19) Progetti futuri? Stai lavorando a qualche altro romanzo?
I progetti futuri sono tanti, sono in attesa di risposte per tre romanzi che ho concluso e che ho proposto a tre case editrici, un romanzo che uscirà nuovamente con la Collana Floreale. Altri tre romanzi in scrittura e diverse idee per altri, devo solo trovare il tempo per realizzare tutto.
20) Sogni nel cassetto?
Il più grande sogno che ho è poter trasformare la scrittura in un lavoro. Sogno da sempre di poter firmare un contratto con la Newton Compton Editori.

Ti ringrazio per essere stata con noi, ti lascio anche il mio in bocca al lupo per la tua nuova pubblicazione, uscita qualche giorno fa: Un desiderio inaspettato. Sei sempre la benvenuta, sia sul blog che sul gruppo.
Grazie mille a te per questa occasione, per aver partecipato al blog tour e avermi dato la possibilità di farmi conoscere. Un bacione.

Dopo aver essere entrati in contatto con questa splendida autrice, che si è resa sempre molto disponibile... non mi resta altro da fare che lasciarvi il link del suo romanzo... e augurarvi una buona lettura...