lunedì 30 aprile 2018

*Recensione* DOMINO LETTERARIO - IL SOLE A MEZZANOTTE di Trish Cook


Buon giorno Librarians, 
eccoci ad un nuovo appuntamento con il DOMINO LETTERARIO. Lo adoro e non posso farne a meno, riuscire a confrontarmi con altri blog e sopratutto leggere recensioni di romanzi di cui non conoscevo nemmeno l'esistenza, o avevo intenzione di leggere, è un qualcosa che mi piace! 
Per questo domino mi ricollego al blog Il salotto del gatto libraio di Sonia Graziano in base alla parole "mezzanotte" presente nel titolo, predominanza di colori scuri nella cover, e autrice donna. 
E adesso, veniamo alla mia recensione... un po' particolare per questo romanzo, ora scoprirete perchè... 



Prendete un pacco di fazzolettini, facciamo anche due, e siate pronti a piangere come se non ci fosse un domani. Avete capito bene, questa è la storia di Katie Price, narrata da Katie Price e prima che potrete aggiungere altro vi dico soltanto che è una storia maledettamente triste, ma anche maledettamente romantica e commovente. L'amore in questo caso non si percepisce solo tra i due ragazzi che vediamo in copertina (e che sono anche i protagonisti del film, ma di questo parliamo dopo). L'amore è in ogni parola che la protagonista pronuncia. C'è l'amore per la sua migliore amica, l'unica in realtà. 

"Morgan, la mia migliore amica, è una che spacca. 
E di certo vi spaccherà la faccia se non siete d'accordo"

Quindi tra i vari personaggi incontriamo Morgan, una vera forza della natura, non potrete non innamorarvi del suo personaggio. Solo il fatto che stia accanto alla protagonista mentre tutti gli altri l'allontanano è già un qualcosa di cui parlare. 
Morgan è simpatica, spigliata ma che in realtà nasconde il suo carattere fragile dietro una corazza che si distruggerà con i primi raggi del sole. 
Insomma, Katie passa le sue nottate a comporre testi di canzoni, studiare in casa con l'unico professore che riuscirà a conoscere nel corso degli anni (suo padre), chiacchierare con la sua migliore amica e guardar passare Charlie Reed ogni mattina con il suo skateboard. Tutto questo per dieci lunghissimi anni (da quando appunto hanno diagnosticato alla nostra protagonista l'xp- inutile divagare su questa malattia, ormai dopo il libro che ha fatto clamore e il successivo film sappiamo vita morte e miracoli di questa malattia rara. Basta solo sapere che Katie non può stare a contatto con i raggi solari, ecco perchè fa una vita da "vampira"). 
Parliamo di un altro personaggio di spicco che incontriamo nella vita di Katie: suo padre. 
Dopo la morte prematura della moglie l'unica cosa che lo spaventa è perdere anche la figlia, ecco perchè quando si scopre che Katie non può vivere sotto la luce del sole fa di tutto perchè questo non accada e fa di tutto per rendere la vita di sua figlia il più normale possibile. 

"Ho fatto il possibile. 
Non l'ho mai fatta uscire, neanche da piccola nonostante le proteste e i capricci. Non le ho mai permesso di andare al parco o in spiaggia. Lei mi implorava, aveva tutto il diritto di fare quelle cose, ma io ho risposto di no ogni singola volta per proteggerla"

Jack è un uomo forte, generoso e che ama incondizionatamente sua figlia. Non riesce a vedere una vita diversa da quella che sta vivendo ora, non riesce ad immaginarsi a fare quello che faceva prima, perchè per lui esiste solo Katie. Anche questa condizione, però, sarà destinata a mutare. 

E infine parliamo di lui: Charlie Reed, colui che ruberà il cuore della nostra Katie. Charli, in confronto a lei è decisamente molto meno risoluto, vive in base a quello che poteva essere e che in realtà non crede diventerà mai. Sarà Katie a fargli tirare fuori il coraggio di sperare e lottare ancora per i suoi sogni. Sarà lei lo spiraglio di luce che guiderà Charlie lungo il tunnel buio. E lui non potrà fare a meno di amarla. Cosa fare quando però il fato rema contro? 
Un bagno in acqua a mezzanotte, l'orologio di Katie che si bagna e si ferma, la cognizione del tempo che si blocca perchè finalmente lei ha tutto quello che ha sempre desiderato. Una corsa contro il tempo per fare in modo che il primo raggio di sole non sfiori la pelle candida di Katie, ed ecco che accade l'inevitabile. 


Katie affronta la sua malattia con coraggio e determinazione. Sa di aver ottenuto tutto quello che poteva ottenere dalla vita e sa che alla fine del suo viaggio riuscirà ad incontrare sua madre. 
Ed ecco che qui ci facciamo un altro bel pianto. 
Come ho già detto un romanzo commovente, con una scrittura semplice, limpida e a tratti ironica, ma che ti lascia incollata alle pagine del libro. Non ci sono momenti superflui o noiosi o banali. Tutto quello che Katie narra tramite la penna di Trish Cook è importante. E' importante sapere che il padre non rimarrà solo quando lei non ci sarà più. E' importante vedere come Morgan trova una spalla su cui piangere l'assenza dell'amica ed è importante sapere che per Charlie lei avrà sempre un posto speciale nel cuore, perchè senza di Katie la vita sarebbe stata diversa. Senza Katie lui sarebbe stato solo il ragazzo che poteva farcela e non ce l'ha fatta.
Non c'è cosa più bella che vivere per amore e in questo Katie ha raggiunto il suo scopo. 

Dal libro al film...
Questa è una delle rare occasioni in cui guardo prima il film e poi leggo il libro, purtroppo i tempi tecnici del cinema non hanno aspettato e non potevo perdere l'opportunità di vederlo su un maxi schermo, dove tutto è amplificato (anche le lacrime). 
Per una volta, hanno realizzato un film da oscar. Non è stato saltato nulla, ogni scena è stata riprodotta esattamente come è scritta nel libro. I personaggi sono fedeli al 100% e l'emozione è unica. 
Il mio consiglio per chi ancora non ha letto il libro, leggetelo! Anche se avete visto il film, leggere il libro è un qualcosa in più che vi arricchirà di emozioni e sensazioni tanto da far traboccare il vostro cuore. 
Vi lascio con questo piccolo video: canzone tratta dal film

Alla prossima lettura

Le altre tessere del domino





11 commenti:

  1. questa è una di quelle letture che ho paura di affrontare!!! non ho visto neanche il film!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me va affrontata, ma siccome non hai visto il film ti consiglio di leggere prima il libro, ha tutto un altro sapore vedere successivamente il film <3

      Elimina
  2. Non penso di riuscire ad affrontare questa lettura, secondo me serve il mood giusto.

    RispondiElimina
  3. altro libro che so che dovrei leggere ma che ho paura eheheh, mi era successo anche con io prima di te!! bella recensione comunque :)

    RispondiElimina
  4. Ho letto il libro, concordo con ogni parola che hai usato, bellissimo!

    RispondiElimina
  5. Sembra molto bello e me lo segno, ma credo avrò bisogno di un mood adatto per leggerlo!

    RispondiElimina
  6. Questo libro non è il mio genere, di solito, preferisco evitare il tema "malattie" perché so già che piangere come una matta! Però complimenti per la recensione, molto ben scritta! :)

    RispondiElimina
  7. Non pensavo fosse un libro così intenso, è colpa mia che spesso tendo a sottovalutare i romanzi traslasciando il resto, bellissima la tua recensione.

    RispondiElimina
  8. Ho questo romanzo in wishlist da quando ne ho sentito parlare la prima volta, non sono ancora riuscita a recuperarlo, e spero di riuscirci presto perché, anche grazie alla tua recensione, ho capito che ne vale davvero la pena!

    RispondiElimina
  9. Me ne hanno parlato tutti bene sia del libro che del film e con la tua recensione non fai che confermare che devo assolutamente leggere questo romanzo.

    RispondiElimina
  10. Purtroppo, non credo proprio faccia per me! >.<

    RispondiElimina