venerdì 22 settembre 2017

Recensione: NELLA TELA DEL RAGNO di Giuseppina Vitale



Buon giorno lettori, ho il piacere di annunciarvi l'entrata tra lo staff del blog di una nuova recensitrice, che come noi ama leggere e che con il suo animo delicato riesce a cogliere la profondità di certe storie. Vi presento Patrizia, ma sarà la sua recensione a parlare per lei. Ha letto NELLA TELA DEL RAGNO e questa è la sua opinione:

 
Celeste, dal carattere forte e ribelle, innamorata da sempre di Simone, fino a quando il destino e le coincidenze li dividono. Iniziano vite differenti, lui al Nord e lei nel paese dove è nata e cresciuta. Qui lei incontrerà Cristian, in apparenze gentile e affettuoso, ma che nasconde oscuri segreti. Cristian e Celeste iniziano una relazione clandestina che porterà lei quasi alla morte, fino a quando le carte in tavola si rimescolano e ricompare nella vita di Celeste, Simone, il suo primo amore, il suo vero amore.
 
 
Lui la salverà in tutti i modi umanamente possibili, ma chi salverà loro dalla furia omicida della mafia?
Un romanzo letto in poco più di due giorni, che ti prende sin dall'inizio e non vuoi fermarti fino a che non si arriva alla fine.
Suspance, amore e realtà si mescolano per dare vita a uno dei romanzi più belli letti fin'ora.
Le ore di sonno perse per portare a termine la lettura sono valsi tutti gli sforzi.
Un modo di scrivere scorrevole e intrigante che ti lascia col fiato sospeso fino alla fine dei capitoli.
 
Cinque farfalle+ la candidatura a miglior lettura dell'anno per il romanzo Nella tela del ragno.
 
 
Alla prossima lettura
 
 

Nessun commento:

Posta un commento