lunedì 2 luglio 2018

*Domino letterario* NON PIANGERE di Mary Kubica


Non poteva mancare il nostro appuntamento mensile con il Domino letterario... 
ci è mancato terribilmente il mese in cui lo abbiamo saltato per problemi di famiglia, ma ecco che ritorna (anche se di qualche giorno in ritardo) per farvi compagnia... 
Novità.. di solito mi sono sempre occupata personalmente del domino, questa volta ho voluto lasciare le redini alla mia carissima collaboratrice Giusy, che si è collegata al romanzo del blog Leggendo Romance

ed ecco a presentarvi il romanzo di Mary Kubica, NON PIANGERE


A Chicago, la giovane Esther Vaughan scompare senza lasciare traccia dall'appartamento che condivide con un'altra ragazza, Quinn Collins. Quando tra i suoi effetti personali viene ritrovata una lettera che inizia con le parole "Mia adorata", la coinquilina inizia a chiedersi dove sia finita e se sia davvero la persona che lei credeva. Contemporaneamente, in una piccola cittadina portuale alle porte di Chicago, una donna si presenta nella caffetteria in cui Alex Gallo lavora come lavapiatti. L'attrazione tra i due è istantanea, ma quella che inizia come una cotta innocente presto si sviluppa in qualcosa di molto più torbido. Mentre Quinn continua a cercare Esther, tra dubbi sempre più pressanti e foschi presentimenti, e Alex sprofonda sempre di più nella rete di seduzione della misteriosa sconosciuta, la tensione cresce e in un susseguirsi di colpi di scena conduce il lettore a un'ineluttabile conclusione: non importa quanto sei veloce, il passato ti raggiungerà ovunque tu vada. 


E’ una mattina di metà Novembre quando la sveglia suona svegliando Quinn Collins, la sveglia è della sua coinquilina che è magicamente scomparsa… iniziano così le domande che Quinn si pone su Esther la sua coinquilina nonché migliore amica..  Esther non è la ragazza che dice di essere, e questo Quinn lo capisce quando cercando in camera della sua migliore amica scopre una lettera … questo insospettisce Quinn e inizia ad indagare scoprendo in realtà cose che ignorava completamente sulla sua cara amica, cose che iniziano a spaventarla… a qualche km di distanza Alex Gallo è un ragazzo che ha una vita monotona e noiosa, lavora come lavapiatti nella caffetteria del suo paese che si affaccia sul lago Michigan. Alex si occupa non solo di se stesso ma anche di suo padre, un uomo sulla cinquantina che si alcolizza ogni giorno da quando la madre di Alex diversi anni prima li ha abbandonati perché non riusciva a fare la madre… Alex è un ragazzo intelligente, e avrebbe potuto continuare gli studi ma purtroppo è stato impossibilitato dal padre ubriacone… ed è così costretto nella sua routine finchè non incontra lei… la sconosciuta dal cappotto a quadri e il cappello nero con quell’aria serafica, la pelle diafana, e quei capelli ombrè che lui adora, e rimane incantato da quella sconosciuta… pian piano si conoscono fanno amicizia, ma la ragazza ha qualcosa di misterioso, ipnotico e affascinante… 

"Ma in fondo possiamo dire di conoscere veramente chi ci circonda?"

Mary Kubica riesce a creare una suspance e una tensione che si taglia col coltello, colpi di scena che faranno rimanere il lettore a bocca aperta..  un thriller per chi ama le storie intrigate e misteriose… all’inizio il romanzo sembra che vada un po’ a rilento, ma pian piano iniziano i colpi di scena che invoglieranno il lettore a terminare il romanzo tutto d’un fiato. Tutto descritto molto meticolosamente, dai personaggi ai paesaggi, l’autrice con la sua descrizione è riuscita a crearmi un vero e proprio film in testa… per chi ama questo genere è assolutamente d’obbligo leggerlo.. complimenti davvero alla nostra autrice così meticolosa, e intelligente che con il suo romanzo ci ha fatto accapponare la pelle… complimenti davvero 

Alla prossima lettura
Le altre tessere del domino



4 commenti:

  1. Ciao! Ho altri romanzi della Kubica in lista, ma certamente mi segno anche questo titolo !

    RispondiElimina
  2. Ciao, non ho mai letto nulla di questa autrice nonostante tutti ne parliano davvero bene. Rimedierò!

    RispondiElimina
  3. Non sono nel mood giusto per leggerlo però è innegabile che sei riuscita ad incuriosirmi non poco!

    RispondiElimina
  4. Sembra molto interessante e ammetto che anche la cover invoglia! Magari lo leggerò!

    RispondiElimina