sabato 27 gennaio 2018

*Recensione in anteprima* DIMMI CHI SEI di Nicole Teso


Buon sabato miei cari lettori, eccoci a parlarvi di un romanzo letto in anteprima, sto parlando del nuovo libro di Nicole Teso, primo libro che leggo dell'autrice e devo dire che.... No! Niente anticipazioni... ecco a voi la mia opinione che preciso a ricordre è puramente personale!!!





 Mi chiamo Mercy Stone ed ero convinta di sapere tutto di me.
Avevo un lavoro, l’amica migliore del mondo e una famiglia che si faceva in quattro per me.
In una notte la mia vita cambiò per sempre.
Venni aggredita, ma uno sconosciuto accorse in mio aiuto. Non sapevo niente di lui. L’unica cosa certa era l’attrazione inspiegabile che nutrivo nei suoi confronti.

Così, la verità venne a galla.
Così, scoprii chi ero davvero.

Eccomi a parlarvi di un romanzo che non rientra nelle mie solite scelte riguardanti la lettura, mi sono voluta mettere alla prova, perchè penso che l'amore per la lettura sia anche questo, provare a leggere qualcosa che leggendo la trama non avresti mai pensato di leggere. Vi preannuncio che non ho letto i primi due romanzi dell'autrice proprio perchè riguardavano un genere che non mi apparteneva, con questo ho voluto sperimentare e la prima cosa che ho pensato appena ho chiuso il libro è stata quella di andare a recuperare le letture di Loving the damon e loving the angel (romanzi scritti da Nicole Teso che precedono questo). Ebbene sì, mi è piaciuto, ma non come ti piace un qualcosa che leggi solo per passare il tempo, no! Dimmi chi sei non si può leggere con leggerezza, è un romanzo che racchiude passione, dolore, delusione, tradimenti e nel frattempo racconta una stupenda storia d'amore. Non ci sono fiori e cuori, lo stile di Nicole Teso rimane sempre molto tenebroso e circondato da quell'aura di mistero che accompagna tutto il romanzo, fino ad arrivare alla fine. La lettura ti trasporta e non annoia mai, anzi, in questi giorni cercavo di ritagliarmi degli spazietti tutti per me proprio per continuare la lettura. Nicole Teso con il suo modo di scrivere riesce a far provare al lettore tutto quello che la protagonista prova (anche se devo ammettere che avrei voluto leggere anche qualche pensiero del protagonista maschile). 
Mercy Stone è una ragazza dal carattere docile e mansueto, ventiquattro anni, un lavoro che alcune potrebbero ritenere "degradante" ma che  a lei piace e lo trova rassicurante, una famiglia solida alle spalle e una migliore amica sempre pronta a farla divertire e farle superare i limiti. Ma è davvero questo Mercy Stone? O meglio, è solo questo? Il giorno del suo compleanno, dopo una serata fatta di eccessi con la sua migliore amica Juls si ritrova a dover affrontare una situazione che la metterà in pericolo, convinta che sia l'inizio della fine, pronta ad accettare il suo destino Mercy spera solo che la serata si concluda in fretta, ma a salvarla arriverà un uomo dallo sguardo tenebroso che pare sapere molte cose di lei, forse anche troppe. Ed ecco che compare Adam, misterioso, tenebroso ma anche incredibilmente sexy. La nostra protagonista prova nei suoi confronti un attrazione inspiegabile che va oltre quella fisica. Si sente legata a quell'uomo misterioso che compare dal nulla e sempre pronto a metterla in salvo, ed è così che inizia una storia fatta di passione, ma anche di tormento e dolore. Troppe cose non coincidono con quello che dice e fa Adam. Troppe stranezze nel comportomaento di chi le sta sempre accanto. Perchè Juls le rimprovera l'attrazione che prova nei confronti di Adam? Perchè la mette in guardia chiedendole di stargli lontano? Ma sopratutto, cosa sa Juls che Mercy ignora? 
Mercy è una protagonista che ho adorato, al contrario di Juls. Non parliamo di Adam, mi sono innamorata di lui appena ha fatto il suo ingresso in scena. Ho amato il suo modo di amare Mercy, tutto suo. Ho amato la dolcezza che dimostra nei suoi confronti, ma anche la passione che lo lega a lei e che non riesce a nascondere. Uno stile che incoraggia ad averne sempre di più... devo ammettere che arrivata quasi alla fine mi sono detta: "Se Nicole ha fatto finire male il romanzo gli abbasso il voto di una farfalla.", poi ho presguito la lettura, e le mie aspettative non sono state infrante, ma ho amato anche quella suspance creata dall'autrice e che arriva fino all'ultimo capitolo. 
Che altro dire? Decisamente un romanzo che non è come mi ero prefissata, quindi una piacevole scoperta che mi porterà a leggere sicuramente gli altri due romanzi dell'autrice! 

 Cinque farfalle per Dimmi chi sei di Nicole Teso
 Alla prossima lettura


Nessun commento:

Posta un commento