martedì 30 maggio 2017

Segnalazione: L'UOMO IMPERFETTO di Alessandra Migliozzi

Cover:
 
TITOLO: L'uomo (im)perfetto
AUTRICE: Alessandra Migliozzi
EDITORE: Rizzoli Youfeel
FORMATO EBOOK: 2,99€
LUNGHEZZA PAGINE: 117
MOOD: ironico
 
Esce, in una nuova vesta, e senza pseudonimo il romanzo "The (im)perfect man". Ritroviamo Flora Gallert tra le pagine di questo romanzo,  questa volta con il suo vero nome.
Andiamo a scoprire insieme la storia
 
Giulia, un metro e sessanta di energia e vitalità, gran sognatrice, è stagista in un'agenzia di viaggi. Loris è aitante e intelligente, ed è un suo collega di lavoro. La punzecchia continuamente, la irrita facendola bollire d...i rabbia. Poi, per via degli ottimi profitti, l'agenzia offre a Giulia l'occasione di realizzare il sogno di una vita e a Loris di chiudere con un doloroso passato: così, con disappunto di lei, i due partono insieme per un viaggio a New York City. Ma varie coincidenze e sfortunate circostanze trasformeranno la trasferta in un viaggio perfetto... o quasi! Un romanzo brioso, ambientato in una New York magica e romantica, con un uomo (im)perfetto e una stagista (s)fortunata!
 
 
 
«Cosa si festeggia?» chiedo, forse un po’ ingenuamente, visto che da quando mio padre non c’è più e mio fratello si è trasferito la mamma non si dedica più alla cucina come un tempo, se non in determinate occasioni.
Lei si volta verso di me, con un sorriso a trentadue denti. Con i suoi occhi scuri e pesantemente truccati mi squadra dalla testa ai piedi con sguardo indagatore, come se mi stesse valutando.
«Questa sera abbiamo ospiti, non te l’ho detto?»
Penso di non avere più fame, anzi una leggera nausea ora mi fa girare lo stomaco. No, non me lo aveva detto e non perché se ne era dimenticata, come sta lasciando intendere, bensì perché sapeva che altrimenti avrei cenato altrove.
«Cos’è questa faccia? Su, vai a fare una doccia e indossa quel bel vestito floreale che hai comprato giovedì scorso al mercato.»
Sto per ribattere quando sento suonare il campanello. Ha calcolato tutto in ogni minimo dettaglio.
«Puoi andare tu ad aprire la porta, per favore?»
Sbuffando, vado a vedere di chi si tratta stavolta. Apro la porta e mi ritrovo davanti l’ignara famiglia Masetti al completo, vecchi amici di mamma. Potevo aspettarmelo: sono gli ultimi conoscenti rimasti ad avere un figlio scapolo. Chissà cosa s’inventerà dopo.
Con affetto li invito a entrare. Li conosco benissimo. Sono i proprietari dell’unica macelleria del paese. Conosco bene anche Gioele, il loro unico figlio, di qualche anno più grande di me e molto ambito dalle ragazze in paese.
Provo pena per loro. Credono di essere stati invitati dalla mamma per il piacere della loro compagnia e non perché hanno un figlio single con una carriera avviata nell’attività di famiglia, ottimo per una ragazza senza aspirazioni come me.
 
 
 
*COSA ASPETTARSI DA QUESTO ROMANZO*
Un viaggio a New York, una stagista (s)fortunata e un uomo (im)perfetto, tante risate e qualche emozione!!
Disponibile in tutti gli store (Amazon, Kobo, Google play)
 
In bocca al lupo ad Alessandra per questa nuova avventura,
Buona fortuna
 
 

Nessun commento:

Posta un commento