venerdì 21 aprile 2017

S.E.U.- quattro romanzi da non perdere

Carissimi lettori, eccoci oggi a parlare di quattro romanzi che l’Associazione di scrittori emergenti S.E.U. promuove ogni giorno, attraverso attività fisiche e social. Quattro romanzi di genere e autori diversi, di cui riporto la trama e un brano significativo. Quale vi attira di più?


Titolo: Angeli di Lamiera
Autore: Simona Busto
Genere: Racconto fantasy
Formato: Ebook
Pagine: 32



Angeli pietosi e misteriosi. Angeli di latta che scendono tra i resti contorti delle lamiere ad accompagnare i giusti verso la luce e i colpevoli verso l’espiazione. Qualcuno li ha creati per distribuire con equità premio e condanna. Lei può vederli. Può udire le loro grida stridenti. Perché? Leonardo è uno di loro. Il suo bellissimo volto metallico forse sarà la chiave per giungere alla verità su se stessa e sul proprio destino.

Estratto
Alzai il volto verso il suo e ne vidi solo allora la perfezione. Il bel naso dritto era sovrastato da occhi obliqui. “Davvero dovrò morire per mano di una creatura tanto bella?” pensai. Lui mi sorrise. Era silenzioso, ora che non muoveva le ali. Silenzioso e letale. «Lasciami andare» lo supplicai. Lui scosse il capo. «Io sono qui per te, Paola. Ti ho cercata a lungo. Non posso ora rinunciare a te». Piansi ancora, e gli permisi di cullarmi come se fossi stata una bambina. Sentivo il mio corpo lontano contrarsi di nuovo. Avvertivo i medici che si affaccendavano intorno a me. Il defibrillatore era freddo sul mio petto. La scarica mi attraversò improvvisa. Strabuzzai gli occhi e gridai. Lui mi strinse le mani e se le portò alle labbra. Immediatamente l’angoscia parve lenirsi. Mi sentii di nuovo me stessa, e riuscii a guardarlo quasi con serenità.



Titolo: Lusinda e la candela incantata
Autore: Franca Turco
Genere: Fiaba illustrata per bambini
Formato: Cartaceo ed ebook
Pagine: 40



"Crescere vuol dire anche prendere decisioni autonomamente." Lusinda lo imparerà grazie a un'avventura che la porterà ad incontrare personaggi fantastici e a vivere situazioni straordinarie ed emozionanti, attraversando un bosco incantato abitato da creature magiche.

Estratto
"In un’atmosfera resa quasi irreale dalla luce che si era sprigionata in tutta la stanza, la regina sciolse il fiocco dell’abito che Lusinda non aveva scelto e mostrò a sua figlia una seconda bottiglietta.
«Qualunque vestito avessi indossato avrei trovato l’antidoto?»
La regina annuì.
«Hai fatto la scelta giusta, quella di mettere in atto i miei insegnamenti e prendere una decisione in autonomia.»
«E ora andiamo» intervenne il re. «Tutti aspettano la principessa Lusinda, la degna erede al trono del nostro regno.»"



Titolo: A nudo
Autore: Manuela Chiarottino
Genere: Romance MM
Formato: Ebook
Pagine: 270
  


Recitare, sorridere, dimenticare. Queste sono tre parole che Alex Bohlen ha imparato bene e, all’alba del suo nuovo film, sembra non esserci altro che questo mantra. E l’alcool: la panacea per tutti i suoi mali. Un passato da cancellare, un futuro ancora troppo nebuloso e una sessualità da tenere nascosta, per non perdere la fama ottenuta, sono tutto ciò che caratterizza la sua vita. Almeno finché non gli viene messo alle calcagna il giovane Niyol, assistente dalle origini navajo, assunto dal suo agente per non permettere ad Alex di eccedere nel bere e portare a termine le riprese del nuovo film. Ma Niyol è troppo serio, troppo ligio al dovere: troppo bello. Una tentazione continua che rischia di far esplodere ogni sicurezza, ogni punto certo. Se un punto certo è mai esistito prima di lui…

Estratto
«Porca puttana, Alex, ma che cavolo combini?» 
Dik entrò con la solita irruenza; era già tanto che avesse bussato, forse ricordandosi lo scatto d’ira che aveva avuto Alex l’ultima volta che aveva profanato la sua privacy senza tante remore.
«È soltanto un bicchiere rotto, non è il caso di agitarsi. A proposito, hai mica qualcosa da…» 
«Non mi starai mica chiedendo da bere, vero? E poi, dimmi, come si è rotto il bicchiere? L’hai scagliato tu o sei già così ubriaco che non hai centrato il tavolo?» sbraitò continuando a girare intorno al luogo del reato. «Che cazzo, hai pure rotto il vetro! Non è un regalo del produttore quello?» 
«Un regalo che detesto e che, evidentemente, è di qualità pessima se basta lanciare un bicchiere per mandarlo in pezzi.» Come pronunciò le ultime parole, alzò divertito lo sguardo verso il viso sempre più paonazzo di Dik. «Ops!» 
«Alex, vuoi pagare un’altra penale? Senti, manca ancora troppo alla fine del film per creare problemi, ma per tua fortuna manca ormai poco per poter decidere di cambiare protagonista durante la lavorazione.» 
Mentre si alzava in piedi, Alex perse l’equilibrio, tanto che suo malgrado appoggiò una mano alla parete, nonostante la sua ostentata sicurezza volesse farne a meno. 
«Non possono andare avanti senza di me. Lo so io, lo sai tu…» sentenziò battendo il dito indice contro il petto di Dik «e lo sanno anche loro, quindi…» 
Allargò le braccia con un sorriso compiaciuto e a Dik non rimase che scuotere la testa. Era esausto dei suoi cambi d’umore, momenti di euforia e pura depressione combattuti ingurgitando qualsiasi cosa avesse almeno qualche grado più dello zero.



Titolo: I guardiani dell’Efterion
Autore: Francesco Ambrosio
Editore: Bibliotheka edizioni
Genere: Fantasy
Formato: Cartaceo ed ebook
Pagine: 416


Un uomo che scappa da una clinica psichiatrica, una bambina russa che viene condotta contro la sua volontà su un pianetino chiamato Efterion, sulla quale si erge l’omonimo e grande Tronco che con i suoi tanti rami e radici veglia sull’armonia dell’intero universo.
La loro storia si incrocerà con quella di altri alieni, fino alla formazione di una vera e propria squadra di guerrieri volta a combattere innumerevoli nemici e cercare di riportare l’armonia e la pace nello spazio, sempre in nome dell’Efterion.
La Terra, quindi, è solo il punto di partenza, ma il viaggio continuerà tra pianeti e stelle diverse, spesso molto particolari. Ma da cosa dipende veramente l’oscurità che per secoli ha intrappolato l’universo?
Battaglie, tanti nemici, colpi di scena continui, intrighi e segreti oscuri si susseguiranno fino all’ultima pagina, per arrivare a svelare l’origine di tutto.
Il romanzo d’esordio di Francesco Ambrosio è una rutilante avventura fantastica in cui la sempiterna lotta tra bene e male deflagra in tutta la sua potenza.
Un romanzo denso, enigmatico, ricco di immaginazione, di paesaggi irreali e di personaggi contraddittori e, proprio per questo, estremamente affascinanti.


Estratto
Tanti rami e radici grigie generati da un unico grande tronco si estendevano su tutta la superficie di quel pianetino fino al suo nucleo. In essi scorreva un’energia dai sottilissimi fasci di luce azzurrina che a tratti si tramutava in un verde acqua da dare l’impressione di un prezioso fiume preservato dal tempo. Lo si potrebbe definire “un pianeta ribelle” perché era del tutto singolare in quanto era allo stesso tempo anche una dimensione aperta in continuo e lento movimento. Infatti non si trovava mai nella stessa posizione anzi attraversava galassie da cui però era impossibile poterlo ammirare perché era invisibile.
Si chiamava Efterion e il suo nome traeva origine dal grande Tronco che lo sovrastava e lo ricopriva con le sue radici e secondo la leggenda anche dalla prima Entità che aveva regnato su quel pianetino, un alieno chiamato appunto Efterion.
Da esso era stato generato tutto l’universo e ogni suo ramo o radice ne rappresentavano una galassia con tutti i suoi astri. Inoltre il Tronco racchiudeva al suo interno conoscenze a cui nessuno poteva accedere e trasmetteva dei messaggi in codice incomprensibili ai comuni mortali. Solo un essere chiamato Entità Suprema riusciva a recepire e decifrare quelle informazioni per mantenere l’ordine e l’equilibrio nell’universo secondo le indicazioni del Tronco.



Vi ricordiamo infine le interviste di aprile del Seu, che si tengono di sera dalle 21 alle 22.
13 aprile: intervista agli autori Stefano Cafaggi, Manuela Chiarottino e Tina Caramanico.
Collegarsi all’evento: https://www.facebook.com/profile.php?id=279840025773241 
24 aprile: intervista agli autori Cinzia Del Bigallo, Angela Gagliano e Francesco Ambrosio.
Collegarsi all’evento: https://www.facebook.com/events/1278079085642675/

1 commento:

  1. Grazie mille!!!
    Felicissima di essere vostra ospite. <3
    Simona

    RispondiElimina